2. Uguaglianza: in democrazia tutte le persone nascono libere e con uguali diritti

Questo si traduce anche in “una persona-un voto”

Nell’attuale contesto serve una nuova accezione di identità digitale (univoca, persistente, veritiera, posseduta dalla persona che rappresenta) non ancora sperimentata con questa completezza (cfr carte di credito o SIM telefoniche)

Che sia in grado di confrontarsi con i temi attuali della transnazionalità, dei rifugiati e anche del digital divide

Che sappia considerare i casi di regimi dittatoriali che vogliano falsare i risultati elettorali

(in stesura)

Articoli recenti